Share on facebook
Share on whatsapp
Share on email

Gli obiettivi

Il Parent training è un intervento psicoeducativo di matrice cognitivo-comportamentale dedicato ai genitori di bambinǝ e ragazzǝ ed ha lo scopo di “allenare” le abilità genitoriali verso un bisogno specifico dei propri figli.

La formazione genitoriale è un passaggio fondamentale per sostenere la risoluzione delle problematiche di bambinǝ ed adolescenti, in quanto allena i genitori nell’identificazione dei comportamenti bersaglio da modificare, i motivi per cui questi comportamenti vengono messi in atto e da dove provengono.

Le attività

Il Parent training è uno spazio esclusivo dedicato ai genitori che incontrano delle difficoltà nella gestione di aspetti specifici legati alla quotidianità e alla crescita di bambinǝ e ragazzǝ.

Il percorso si propone di sostenere e guidare i genitori verso la risoluzione di aspetti gestionali, legati alle tappe di sviluppo, come ad esempio: togliere il pannolino, incrementare la flessibilità alimentare, aumentare la consapevolezza in merito alle caratteristiche e peculiarità dei propri figli. 

Inoltre è un utile strumento per allenare i genitori ad osservare ed intervenire in merito alle problematiche di tipo emotivo dei figli, ad esempio: la disregolazione emotiva, l’incremento dell’autostima e delle tecniche di problem-solving.

I genitori saranno allenati anche sugli effetti delle difficoltà dei figli che incidono sulla frustrazione, sul senso di colpa e sullo stress genitoriale, avendo un effetto a cascata sulla qualità di vita di tutto il nucleo familiare.

I benefici che vengono riportati in letteratura a seguito dei percorsi di Parent Training rispecchiano il lavoro specifico e dedicato alla qualità della vita familiare. In primo luogo si osserva l’abbassamento del livelli di stress, sia della coppia genitoriale che del nucleo familiare in generale, i legami familiari migliorano soprattutto da un punto di vista qualitativo, i genitori e i figli riescono a riscoprirsi a vicenda in un’ottica di reciprocità e non più di conflitto.

Infine, è importante sottolineare come le tecniche apprese all’interno di tale percorso sono sì tagliate in base al bambinǝ/ragazzǝ che descrivono i genitori, tuttavia trattandosi di tecniche evidence-based esse potranno essere riportate all’interno di diversi contesti e con altri figli o bambini/adolescenti con cui si è a contatto, creando un circolo virtuoso caratterizzato dall’intervento di adulti presenti, empatici ed allenati nella gestione della sofferenza.

Incontra gli specialisti

Jacopo Palmucci

Psicologo, psicologo dello sport

Brunella Voltarelli

Psicologa, psicoterapeuta in formazione

Giulia Coluccia

Psicologa - Master ABA

Claudia Loria

Psicologa, psicoterapeuta in formazione - MASTER ABA

Roberta Tre Re

Psicologa, psicoterapeuta in formazione - MASTER ABA

Gabriele Gemelli

psicologo - esperto in dipendenze dell'età dello sviluppo

Potrebbe interessarti anche